Cucina climaticamente neutra

16 Luglio 2019 - Ecologia, Tratter Living

La protezione del clima inizia in cucina. Ma pensare solo al cibo locale e stagionale è troppo poco. Piuttosto, i fornelli a biomassa rispettosi del clima possono aiutare a risparmiare migliaia di tonnellate di CO2 all’anno. Per questo motivo, grazie al Patto per la Neutralità Climatica 2025, stiamo promuovendo il più ampio uso possibile di queste cucine in India.

Del Patto per la Neutralità Climatica facciamo parte dal 2016, insieme ad altre centinaia di aziende e istituzioni con un obiettivo comune: raggiungere la neutralità climatica entro il 2025 e promuovere progetti di protezione del clima in tutto il mondo.

Uno dei progetti più interessanti attualmente in corso prevede la sostituzione dei fornelli a cherosene (altamente inquinanti) con le cucine a biomassa, in particolare in ristoranti, mense e scuole. Il risparmio di CO2 è di 41204 tonnellate all’anno.

Questo risparmio non rappresenta solo un vantaggio per il clima, ma vale anche dei soldi, attraverso l’emissione di crediti di vendita. Questi soldi rientrano nel progetto, consentendo di abbassare il prezzo della cucina a biomassa. Il risparmio equivale a circa un quarto del prezzo e anche i costi operativi si abbassano, visto che i pellet di biomassa sono più economici del cherosene.

I vantaggi di questo genere di inziative sono circolari. Attivano infatti meccanismi virtuosi, che stimolano le aziende locali a produrre cucine a biomassa. Fino a oggi sono stati già creati da 500 a 600 posti di lavoro stabili.

Come una palla di neve che, rotolando, si trasforma in valanga, le nuove cucine stimolano un ciclo economico positivo nelle aree povere e rurali dell’India.

È così che ci immaginiamo la sostenibilità climatica in Tratter. Qualcosa che crea benefici concreti, tangibili, che porta vantaggi a tutte le persone interessate.

Ulteriori informazioni sul progetto di trovano qui.

Top